I miti greci: origini e influenza nel mondo moderno

“Il mito ha due funzioni principali”, scrisse il poeta e studioso Robert Graves nel 1955. “La prima è rispondere al tipo di domande imbarazzanti che i bambini si pongono, come ‘Chi ha creato il mondo? Come andrà a finire? Chi è stato il primo uomo? Dove vanno le anime dopo la morte?’… La seconda funzione dei miti greci è giustificare un sistema sociale esistente e rendere conto dei riti e delle usanze tradizionali”. Nell’antica Grecia, le storie di dei e dee, di eroi e di mostri erano una parte importante della vita quotidiana. Spiegavano tutto, dai rituali religiosi al clima, e davano un significato al mondo che le persone vedevano intorno a loro.

Le fonti dei miti greci

Nella mitologia greca, non esiste un unico testo originale come la Bibbia cristiana o i Veda indù che introduca tutti i personaggi e le storie dei miti. Invece, i primi miti greci facevano parte di una tradizione orale iniziata nell’età del bronzo e le loro trame e temi si svilupparono gradualmente nella letteratura scritta dei periodi arcaico e classico. I poemi epici dell’VIII secolo aC del poeta Omero, l’Iliade e l’Odissea, ad esempio, raccontano la storia della (mitica) guerra di Troia come un conflitto divino oltre che umano. Non si preoccupano, tuttavia, di presentare gli dei e le dee che sono i loro personaggi principali, poiché lettori e ascoltatori li avrebbero già conosciuti.

Intorno al 700 a.C., la Teogonia del poeta Esiodo offrì la prima cosmogonia scritta, o storia delle origini, della mitologia greca. La Teogonia racconta la storia del viaggio dell’universo dal nulla (Caos, un vuoto primordiale) all’essere e descrive in dettaglio un elaborato albero genealogico di elementi, dei e dee che si sono evoluti dal Caos e discendenti da Gaia (Terra), Ouranos (Cielo), Pontos (Mare) e Tartaros (l’Oltretomba).

I miti greci influenzano la cultura odierna

Lo sapevate? Molti prodotti di consumo prendono il nome dalla mitologia greca. Le sneakers Nike, ad esempio, portano il nome della dea della vittoria e il sito web Amazon.com prende il nome dalla razza delle mitiche guerriere. Anche molte squadre di licei, college e sport professionistici (Titani, Spartani e Troiani, ad esempio) prendono i loro nomi da fonti mitologiche.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.